Associazione Maria Ss. Dell'Arco Roccarainola

Associazione Maria Ss. Dell'Arco Roccarainola

Commenti

Stasera alle 21 in parrocchia ci sarà il Rosario per le famiglie. I genitori pregheranno per i figli e i figli per i genitori con l intercessione di San Michele arcangelo.
Domenica 14 Ottobre
Ore 17,00: Accoglienza della Sacra immagine della Madonna dell’Arco presso il Distributore di Benzina “Cantone” sito a Roccarainola-Tufino, Strada Provinciale Comiziano-Risigliano. Processione per via Marconi, Via Innocenzo Sarappa, Via Principe Piemonte, Via Roma. Sosta fuori la Casa Comunale dove il Sindaco consegnerà le Chiavi del paese alla Vergine santa, proseguo per Via Cardona, Via N. Sauro, Via Dei Caduti, Via Cesare Battisti, Via Cataldo, Via De Simone, Piazza san Giovanni, Parrocchia- Segue la S. Messa presieduta dal Padre Priore del Santuario di Maria SS.ma dell’Arco, padre Alessio Romano O.P. Ore 21,00: Buonanotte Maria
Programma del tempietto della Madonna dell'Arco a Roccarainola
Da Domenica 14 Ottobre pomeriggio a Domenica 21 ottobre pomeriggio, presso la nostra parrocchia di San Giovanni Battista Roccarainola, avremo la gioia dopo 69 anni, della Peregrinatio del Tempietto della Madonna dell'Arco. A breve il programma dettagliato.

Informazioni di contatto, mappa e indicazioni stradali, modulo di contatto, orari di apertura, servizi, valutazioni, foto, video e annunci di Associazione Maria Ss. Dell'Arco Roccarainola, Organizzazione religiosa, Via Michele Cardona 7, Roccarainola.

Normali funzionamento

Photos from Santuario Madonna dell'Arco's post 18/09/2021

Photos from Santuario Madonna dell'Arco's post

12/09/2021
Photos from Santuario Madonna dell'Arco's post 10/09/2021

Photos from Santuario Madonna dell'Arco's post

[08/15/21]   BUON FERRAGOSTO A TUTTI I SOCI E A TUTTA LA COMUNITA ROCCHESE.....IL DIRETTIVO TUTTO

19/07/2021

La comunità dei Frati domenicani annuncia con gioia a tutti i devoti della Madonna dell’Arco, l’elezione del nuovo Priore ꜰʀ. ɢɪᴀɴᴘᴀᴏʟᴏ ꜱᴀʟᴠᴀᴛᴏʀᴇ ᴍᴀʀɪᴀ ᴘᴀɢᴀɴᴏ.

Che la Vergine dell’Arco lo custodisca e lo protegga sotto il suo Arco potente e lo sostenga nel nuovo incarico e servizio pastorale!

06/07/2021

Il Capitolo provinciale ha eletto Fr. Francesco Maria Ricci, Priore provinciale della Provincia San Tommaso d’Aquino in Italia!

La comunità augura un fervido ministero a servizio della Provincia, mentre lo affida alla custodia della Vergine Santissima dell’Arco!

Madonna dell’Arco, vandalizzata la mensa Caritas. Il priore Alessio Romano: “Sono amareggiato” 05/07/2021

Madonna dell’Arco, vandalizzata la mensa Caritas. Il priore Alessio Romano: “Sono amareggiato”

Madonna dell’Arco, vandalizzata la mensa Caritas. Il priore Alessio Romano: “Sono amareggiato” Nella notte tra sabato e domenica, alcuni vandali si sono intrufolati nella sala destinata a mensa della Caritas. L’episodio deve essere accaduto, certamente, dopo le 22 di sabato 3 luglio, ora in cui il priore dei Domenicani era uscito dal Santuario senza aver notato alcunché di anomalo. Ieri ma...

Madonna dell’Arco, ai piedi del campanile un’edicola votiva del 1925: sarà dedicata a Suor Margherita e alle sue «bambine» 31/05/2021

Madonna dell’Arco, ai piedi del campanile un’edicola votiva del 1925: sarà dedicata a Suor Margherita e alle sue «bambine»

Madonna dell’Arco, ai piedi del campanile un’edicola votiva del 1925: sarà dedicata a Suor Margherita e alle sue «bambine» Oggi si chiude il mese di maggio, tradizionalmente dedicato alla Madonna, ma si inaugura anche una lapide che sarà apposta su un’edicola votiva finora posizionata nei pressi dell’ex orfanatrofio, opera domenicana che ha cessato la sua funzione nel 2000. L’edicola era rimasta dinanzi all’ex ...

01/05/2021

«Sotto la tua protezione cerchiamo rifugio, Santa Madre di Dio».

Nella presente situazione drammatica, carica di sofferenze e di angosce che attanagliano il mondo intero, ricorriamo a Te, Madre di Dio e Madre nostra, e cerchiamo rifugio sotto la tua protezione.

O Vergine Maria, volgi a noi i tuoi occhi misericordiosi in questa pandemia del coronavirus, e conforta quanti sono smarriti e piangenti per i loro cari morti, sepolti a volte in un modo che ferisce l’anima. Sostieni quanti sono angosciati per le persone ammalate alle quali, per impedire il contagio, non possono stare vicini. Infondi fiducia in chi è in ansia per il futuro incerto e per le conseguenze sull’economia e sul lavoro.

Madre di Dio e Madre nostra, implora per noi da Dio, Padre di misericordia, che questa dura prova finisca e che ritorni un orizzonte di speranza e di pace. Come a Cana, intervieni presso il tuo Figlio Divino, chiedendogli di confortare le famiglie dei malati e delle vittime e di aprire il loro cuore alla fiducia.

Proteggi i medici, gli infermieri, il personale sanitario, i volontari che in questo periodo di emergenza sono in prima linea e mettono la loro vita a rischio per salvare altre vite. Accompagna la loro eroica fatica e dona loro forza, bontà e salute.

Sii accanto a coloro che notte e giorno assistono i malati e ai sacerdoti che, con sollecitudine pastorale e impegno evangelico, cercano di aiutare e sostenere tutti.

Vergine Santa, illumina le menti degli uomini e delle donne di scienza, perché trovino giuste soluzioni per vincere questo virus.

Assisti i Responsabili delle Nazioni, perché operino con saggezza, sollecitudine e generosità, soccorrendo quanti mancano del necessario per vivere, programmando soluzioni sociali ed economiche con lungimiranza e con spirito di solidarietà.

Maria Santissima, tocca le coscienze perché le ingenti somme usate per accrescere e perfezionare gli armamenti siano invece destinate a promuovere adeguati studi per prevenire simili catastrofi in futuro.

Madre amatissima, fa’ crescere nel mondo il senso di appartenenza ad un’unica grande famiglia, nella consapevolezza del legame che tutti unisce, perché con spirito fraterno e solidale veniamo in aiuto alle tante povertà e situazioni di miseria. Incoraggia la fermezza nella fede, la perseveranza nel servire, la costanza nel pregare.

O Maria, Consolatrice degli afflitti, abbraccia tutti i tuoi figli tribolati e ottieni che Dio intervenga con la sua mano onnipotente a liberarci da questa terribile epidemia, cosicché la vita possa riprendere in serenità il suo corso normale.

Ci affidiamo a Te, che risplendi sul nostro cammino come segno di salvezza e di speranza, o clemente, o pia, o dolce Vergine Maria. Amen.

(Preghiera di Papa Francesco per il mese di Maggio)

Photos from Santuario Madonna dell'Arco's post 01/05/2021

Photos from Santuario Madonna dell'Arco's post

30/04/2021

Da domani 1 Maggio 2021

12/04/2021
09/04/2021

Vi attendiamo domani 9 Aprile, a partire dalle ore 9.00, in diretta dal Santuario!

08/04/2021

#ACasaDelDon - I fujenti e "a Maronn e l'Arc" una fede secolare

[04/04/21]   SI RICORDA AI SIGNORI .BATTENTI CHE LA SANTA MESSA IN ONORE DI M.SS.DELL' ARCO SI CELEBRERÀ DOMANI MATTINA 5 APRILE IN CHIESA S.GIOVANNI B. ALLE ORE 11.00.... TUTTI IN ABITI CIVILI...MAX POSTI A SEDERE 56..... IL DIRETTIVO TUTTO

04/04/2021

Questa notte alle ore 3:00 in diretta sulla pagina Santa Messa!

04/04/2021

Buona Santa Pasqua cari fedeli, che sia un momento di rinascita per ognuno di voi.

[04/03/21]   BUONA E SANTA SERENA PASQUA A SOCI /BATTENTI E A TUTTA LA COMUNITÀ ROCCHESE.....IL DIRETTIVO TUTTO

03/04/2021
02/04/2021

Venerdì Santo Passione del Signore

31/03/2021

TRIDUO PASQUALE 2021

[03/28/21]   BUONA DOMENICA DELLE PALME A TUTTI ...................CHE SIA INIZIO DI UNA VITA SERENA PER TUTTO IL MONDO......

26/03/2021

AVVISO A TUTTI I SIG.RI SOCI - BATTENTI ............... PROGRAMMA RELIGIOSO A RIGUARDO LA PARTECIPAZIONE IN CHIESA S.GIOVANNI B. DEI BATTENTI.....................SABATO 3 APRILE ORE 19.00 S.MESSA E DONAZIONE CERO PASQUALE ( IL CERO LO CONSEGNA IL PRESIDENTE CON DIVISA BIANCA , ) ABITI CIVILI PER I BATTENTI...........................................................,............. DOMENICA 4 APRILE ORE 11.00 S.MESSA DI PASQUA CON PARTECIPAZIONE BATTENTI TUTTI IN ABITI CIVILI............................................................................ LUNEDÌ 5 APRILE ORE 11.00 S.MESSA DEI BATTENTI IN ONORE DI M.SS.DELL' ARCO ( PARTECIPAZIONE BATTENTI TUTTI IN ABITI CIVILI).................................INFINE SI RICORDA CHE I POSTI A SEDERE IN CHIESA SONO 56.... E NON CI RIUNIAMO TUTTI IN ASSOCIAZIONE A CAUSA COVID19 (ASSEMBRAMENTI. ), MA CI INCONTREREMO IN CHIESA, .................TUTTE LE PARTECIPAZIONI IN CHIESA DEI BATTENTI DA SABATO 3 APRILE A LUNEDI 5 APRILE SONO IN ABITI CIVILI E NON CON DIVISA BIANCA E FASCIE ................PASSAPAROLA E CONDIVIDETE
IL DIRETTIVO TUTTO RINGRAZIA................

AVVISO A TUTTI I SIG.RI SOCI - BATTENTI ............... PROGRAMMA RELIGIOSO A RIGUARDO LA PARTECIPAZIONE IN CHIESA S.GIOVANNI B. DEI BATTENTI.....................SABATO 3 APRILE ORE 19.00 S.MESSA E DONAZIONE CERO PASQUALE ( IL CERO LO CONSEGNA IL PRESIDENTE CON DIVISA BIANCA , ) ABITI CIVILI PER I BATTENTI...........................................................,............. DOMENICA 4 APRILE ORE 11.00 S.MESSA DI PASQUA CON PARTECIPAZIONE BATTENTI TUTTI IN ABITI CIVILI............................................................................ LUNEDÌ 5 APRILE ORE 11.00 S.MESSA DEI BATTENTI IN ONORE DI M.SS.DELL' ARCO ( PARTECIPAZIONE BATTENTI TUTTI IN ABITI CIVILI).................................INFINE SI RICORDA CHE I POSTI A SEDERE IN CHIESA SONO 56.... E NON CI RIUNIAMO TUTTI IN ASSOCIAZIONE A CAUSA COVID19 (ASSEMBRAMENTI. ), MA CI INCONTREREMO IN CHIESA, .................TUTTE LE PARTECIPAZIONI IN CHIESA DEI BATTENTI DA SABATO 3 APRILE A LUNEDI 5 APRILE SONO IN ABITI CIVILI E NON CON DIVISA BIANCA E FASCIE ................PASSAPAROLA E CONDIVIDETE
IL DIRETTIVO TUTTO RINGRAZIA................

25/03/2021

⚠️Comunicazione sul pellegrinaggio del Lunedì in albis⚠️

Il santuario resterà chiuso dal 2 al 6 Aprile 2021

Ci sarà la diretta sulla pagina facebook del santuario per vivere insieme il momento come l'anno scorso

25/03/2021

1675 - 25 marzo - 2021

346° Anniversario dell'apparizione delle stelle sulla venerata immagine della Madonna dell'Arco.

18.30 Santa Messa in diretta

Il quarto miracolo:
l’apparizione delle stelle

Un quarto evento prodigioso avvenne il 25 marzo 1675.
In quella notte, la Vergine Maria da noi amata e venerata col titolo dell’Arco si manifestava ancora una volta all’umanità̀ in questa piccola contrada all’ombra del Vesuvio. La Mamma dell’Arco richiamava a sé il cuore di tanti devoti i quali, in quel giorno, poterono vedere il suo volto illuminato da stelle.
Così ne scrive padre Ludovico Ayrola: “È l’ora del tramonto del 25 marzo 1675, un religioso del convento piamente pregava dinanzi all’altare di Maria, quando alzando gli occhi verso l’Immagine, vide sotto la lividura della guancia risplendere un color d’oro e tutto intorno sfavillare numerose e piccole stelle. Teme una allucinazione e chiamato il sacrestano senza prevenirlo, l’invita a guardare l’Immagine. L’interrogato colmo di meraviglia, conferma le luci e le stelle, e corre a chiamare il Priore, in quel tempo il padre Giuseppe Rosella. Questi si fa accompagnare da altri due frati all’altare della Vergine, che confermano l’evento. Il padre priore a tutti i religiosi presenti impose, sotto forma di precetto di obbedienza, di non parlare ad alcuno di quanto avevano visto, affinché nessuno possa essere suggestionato ed il miracolo si sveli da sé.
Alle prime luci dell’alba, il vescovo di Nola, monsignor Filippo Cesarino, è nel Santuario a visitare la Sacra Immagine. Osserva lungamente le stelle, e non approvando il silenzio dei padri sul prodigio ordina di divulgare la notizia e di non porre ostacoli alla gioia ed al fervore dei fedeli. Ritornato a Nola, comanda che per tutta la diocesi s’istituiscano pubbliche processioni di ringraziamento.
Il Viceré del tempo, Antonio Alvarez Marchese D’Astorga, accorre anche lui al Santuario, e confermando simile ordine del Vescovo di Nola, comanda che per mano di pubblico notaio venga redatto documento dell’accaduto, da inviare poi al Re di Spagna, assieme a riproduzione dipinta del miracolo. Dopo il Viceré vennero e constatarono il prodigio l’Arcivescovo Cardinale Orsini (più tardi papa Benedetto XIII), l’inquisitore, i Consultori del Santo Uffizio.
Il 26 aprile, dopo un mese dall’apparizione delle stelle, il notaio Carlo Scalpato da Nola, richiesto dal Priore del convento, redasse l’atto in presenza e con la testimonianza di moltissime persone autorevoli, religiose e civili, tra le quali troviamo il Nunzio della Santa Sede presso il Regno di Napoli sua eccellenza Marco Vicentino, Vescovo di Foligno; il Vescovo di Nola Filippo Cesarino; il Vicario Generale della Diocesi, Giovanbattista Fallecchia; il Duca D. Fabrizio Capece Piscicelli del Sedil Capuano e suo fratello Girolamo; don Nicola Capecelatro; il residente del Duca di Toscana presso la Corte di Napoli. D. Santolo di Maria, ed il giudice del luogo dottor Onofrio Portelli”.
A testimonianza di quel prodigioso evento, oggi ad abbellire l’immagine della Madonna sono state poste dodici stelle sul vetro che ne regge le corone.

14/03/2021
15/02/2021

santo rosario

15/02/2021
14/02/2021

1621 - 15 febbraio - 2021

4° CENTENARIO DEL MIRACOLO DELLA PIETRA SPEZZATA

Al termine della costruzione del Santuario, si pensò di sistemare per bene ed abbellire la venerata immagine della Madonna. Essa, posta all’immediato contatto con i fedeli, era spesso preda dell’esuberante devozione dei fedeli che facilmente ne scalfivano frammenti di muro per ricavarne una preziosa reliquia. Si pensò allora di costruire l’attuale Tempietto, affidandone il progetto all’architetto Bartolomeo Picchiatti. Fu durante i lavori per la costruzione del tempietto che avvenne il terzo miracolo della storia della Madonna dell’Arco, esattamente la notte del 15 febbraio 1621.
Così ne parla il padre Raimondo Sorrentino: “Dovendosi coprire di marmi tutta l’edicola, a lavoro già bene avviato si trovò un ostacolo insormontabile. Nel ridurre al tergo dell’Immagine lo spessore del muro per adattarvi le belle lastre di marmo già pronte, si trovò una pietra vesuviana, più grande delle altre, che occupava col suo volume tutto lo spessore del muro. L’Architetto, sempre presente quando dovevasi demolire o solo toccare parte dell’antica fabbrica, fece adagio e con ogni precauzione a liberare la pietra dalla malta che la rendeva compatta alle altre cercando di non causare guasti o danni irreparabili. Ma con suo spavento dovette subito accorgersi che la cosa era impossibile perché una punta della pietra si protendeva fino all’intonaco su cui era dipinta l’Immagine, in corrispondenza della guancia della Vergine. Si cercò invano di staccarla con ogni precauzione: bisognò smettere all’istante perché ad ogni piccolo sforzo l’intonaco stesso vacillava. Si pensò allora di segarla con lo smeriglio che usasi per le pietre preziose, ma anche questo espediente riuscì vano, perché la durezza della pietra richiedeva uno sforzo che si ripercuoteva sull’intonaco e tutto minacciava di crollare. Il povero ingegnere si vide vinto: tutta la sua opera era vana e lacrime spontanee gli colarono dagli occhi. Intanto nei vani tentativi era trascorso del tempo, ed erano già le quattro ore di notte, e ne l’ingegnere ne i frati sapevano, afflitti e sconfortati, trarsi di là, mirando quell’ostinata pietra che tutto il lavoro rendeva vano, e che pur non si osava toccare. Ad un tratto il Picchiatti ebbe come una improvvisa ispirazione. Si avvicinò alla pietra, ne prese in mano l’estremità sporgente e piangendo implorò:
“Vergine, benchè io sia indegno di qualunque grazia pure ti prego di ricordarti che quanto fo tutto eseguo per tuo onore e gloria! Donami questa pietra, Vergine! Donami questa pietra che tutto ostacola!”.
i frati intorno, commossi, senza parola, pregavano col desiderio e col cuore. Aveva appena finito la preghiera il Picchiatti, quando la pietra, che pur aveva resistito ad ogni mezzo tentato, immediatamente si spezzò, metà rimanendo a sostenere l’Immagine, metà cadendo nelle mani dell’architetto così a buon punto che l’arte non avrebbe potuto fare meglio. Dire la commozione dei presenti, i loro inni di gloria, di ringraziamento, è impossibile; sentirono tutti il bisogno nella notte stessa di cantare le litanie della Vergine ed altri inni di grazie.
Al mattino seguente fu pesata la parte di pietra staccatasi e trovata di sessantanove libbre e mezzo. A ricordo dell’accaduto i presenti stesero una minuta relazione e la pietra fu sospesa ad un pilastro del Santuario, dove ancor oggi si vede, quantunque scemata molto di volume perché i fedeli ne presero spesso dei pezzetti per devozione”.

31/01/2021
25/01/2021

Santo Rosario e Supplica alla Madonna dell'Arco

09/01/2021

Sospese da domani, domenica 10 gennaio, le celebrazioni eucaristiche in presenza fino a data da definirsi. Si potrà accedere al Santuario unicamente per la preghiera personale.

06/01/2021

"Al vedere la stella, provarono una gioia grandissima. Entrati nella casa, videro il bambino con Maria sua madre, si prostrarono e lo adorarono. " Mt 2,1-12.
Cari fedeli, felice #Epifania. La gioia grandissima data dal Cristo possa essere sempre la vostra stella guida.

02/01/2021

Cari Fedeli, che questo 2021 porti pace, salute e serenità a ognuno di voi. Buon anno da tutti noi padri domenicani del Santuario di Madonna dell'Arco

[12/31/20]   È TEMPO DI LASCIARSI ALLE SPALLE IL PASSATO (2020) E DEDICARSI A UN NUOVO INIZIO (2021) FELICE ANNO NUOVO A TUTTI...... ANDRÀ TUTTO BENE. ..IL DIRETTIVO

Video (vedi tutte)

La nostra casa risplende ora di una luce ancora più forte! ❤️

Ubicazione

Indirizzo


Via Michele Cardona 7
Roccarainola
80030
Altro Organizzazioni religiose Roccarainola (vedi tutte)
Parrocchia San Giovanni Battista Roccarainola Parrocchia San Giovanni Battista Roccarainola
Piazza San Giovanni
Roccarainola

Pagina ufficiale del culto religioso di roccarainola

Maria Santissima Dell'arco Rocca Maria Santissima Dell'arco Rocca
Via Michele Cardona,7
Roccarainola, 80030

Santuario Sant'Agnello Abate - Gargani di Roccarainola (NA) Santuario Sant'Agnello Abate - Gargani di Roccarainola (NA)
Piazza Sant'Agnello Abate
Roccarainola, 80030

Pagina Ufficiale - Sito Web Ufficiale: www.santuariosantagnelloabate.it

Santuario Sant'Agnello Abate Santuario Sant'Agnello Abate
Piazza Sant'Agnello Abate
Roccarainola, 80030